Bibliografia

BIBLIOGRAFIA

LIBRI IN ITALIANO (a partire dalle pubblicazioni più recenti):

Manuele De Conti- Joseph P. Zompetti, L’etica del debate, Pearson, Milano, 2020

Il debate, o dibattito regolamentato, è una pratica di cittadinanza e metodologia didattica che affonda le proprie radici nella cultura della Grecia antica. Fin dai suoi albori, il debate è stato accusato di formare menti indifferenti alla verità e personalità, inclini all’aggressività verbale, interessate alla vittoria sull’interlocutore prima che a un confronto leale sui contenuti. Per arginare queste derive, le varie comunità di dibattito hanno elaborato apparati etico-regolamentari e riflessioni sui principi etici per informare la pratica e la didattica del debate. Il presente testo presenterà queste riflessioni e i regolamenti etici più significativi, affinché la comunità di dibattito italiana possa avvantaggiarsi della riflessione sul rapporto tra etica e debate.

https://www.pearson.it/opera/pearson/0-7070-debate

Matteo Giangrande, Le regole del Debate. Guida ai protocolli per coach e debater, Pearson, Milano 2020

Molteplici sono i formati utilizzati nella comunità internazionale di dibattito. Acquisire consapevolezza delle caratteristiche generali e delle differenze specifiche dei formati di dibattito è imprescindibile per diventare un buon Debate Coach e un buon Debater. I formati di dibattito si differenziano tra loro per il numero di persone coinvolte, il numero di squadre, l’articolazione, la sequenza e la durata degli interventi, il modo in cui le domande sono poste nel dibattito. Conoscere i formati di dibattito rappresenta anche un modo abbastanza efficace per aprirsi a diverse modalità di svolgere l’attività del dibattito regolamentato, nonché a diverse tradizioni e propensioni dibattimentali, apprezzandone le potenzialità e i limiti, sia per l’uso del Debate nella didattica sia per il Debate competitivo.

https://www.pearson.it/opera/pearson/0-7071-debate

Adelino Cattani, Avere ragione. Piccolo manuale di retorica dialogica, Audino Editore, Roma, 2019

Difendere le nostre idee è un diritto e un dovere, specialmente di fronte a chi ci contesta. Ma è possibile dissentire senza litigare? E soprattutto: si può insegnare e imparare a discutere? Questo libro sostiene di sì, offrendo illustrazioni di argomentazioni logicamente convincenti e persuasivamente efficaci ed esempi di come non si discute. Nonostante il dibattito abbia un peso considerevole nella vita di ognuno (specialmente in un periodo storico come il nostro, sempre più pluralistico e controversiale), nessuno ce ne ha mai insegnato le regole, né tantomeno le tecniche. Eppure queste esistono, ed è solo conoscendole che potremo imparare a replicare in maniera logica, argomentata ed efficace. E con il giusto rispetto nei confronti dell’altro. Questo libro è destinato a chiunque voglia (o debba) difendere le proprie idee in modo polemicamente cooperativo e creativamente disciplinato; a chi vuole esercitarsi nel gioco dialettico; agli studenti che devono affrontare il “tema argomentativo” e anche a chi intende allenarsi per le Olimpiadi scolastiche di debate. L’obiettivo è recuperare il metodo e lo spirito del dibattito argomentato e regolamentato, oltre che, naturalmente, il piacere vero e proprio di discutere.

https://www.audinoeditore.it/libro/9788875274344

 

Adelino Cattani – Novella Varisco, Dibattito argomentato e regolamentato. Teoria e pratica di una Palestra di Botta e Risposta, Quaderni della ricerca n. 47, Loescher, 2019

Dall’esperienza di tredici tornei regionali e cinque nazionali nasce questo invito al dibattito argomentato e regolamentato che risponde a tre interrogativi: 1. perché insegnare-imparare a dibattere? 2. come insegnare-imparare a dibattere? 3. quali sono gli effetti della pratica del dibattito? Il dibattito non dovrebbe mancare nella cassetta degli attrezzi dell’insegnante in ragione del suo valore epistemologico, pedagogico, metodologico, etico ed “ecologico”: gli studenti imparano a riflettere su doveri e diritti, regole e mosse che rendono convincenti o almeno persuasivi i nostri argomenti in un contesto di interazione discorsiva e sulle funzioni delle diverse fasi (prologo, argomentazione, scambio dialettico, replica, difesa, epilogo) di un dibattito; da cittadini in fieri, divengono cittadini attivi, comprendono che su ogni cosa possono esistere diversi punti di vista, scoprono che dibattere è un diritto, un dovere ma è anche un piacere, il piacere di pensare e fare cose da grandi, e infine che il dibattito non è un gioco di forza, come il pugilato, ma piuttosto un gioco di strategia, come gli scacchi, o di racchetta, come il ping-pong: un esercizio di botta e risposta.

http://www.laricerca.loescher.it/quaderni/i-quaderni-della-ricerca.html

 

Christopher Sanchez, Il debate nelle scuole, Pearson, Milano, 2018

“Il testo di Sanchez si propone come manuale agile e molto operativo perché gli studenti, guidati dai loro coach, lo utilizzino con facilità come guida per avvicinarsi al debate e praticarlo in attività sia curricolari sia extracurricolari”

https://www.pearson.it/opera/pearson/0-6718-il_debate_nelle_scuole

Adelino Cattani (a cura di), Palestra di botta e risposta. Per una formazione al dibattito,Libreria Universitaria, Padova, 2018

“Nel 2001 l’Università di Padova attiva il primo insegnamento in Italia di Teoria dell’argomentazione. Dal 2006 una pionieristica Palestra di botta e risposta, all’insegna della Patavina Libertas, apre le sue sale d’allenamento agli studenti delle scuole superiori del Veneto e d’Italia e nel 2010 nasce l’Associazione per una Cultura e la Promozione del Dibattito – ACPD. L’esperienza di 12 tornei regionali e 5 nazionali ha prodotto questa guida al dibattito regolamentato, opera congiunta di un gruppo collaudato e solidale di docenti di filosofia e di pedagogia, esperti in comunicazione, in valutazione, in competenza informatica e documentale, linguisti, conduttori di blog di retorica, allenatori della scrittura e di oratoria, e soprattutto studenti “magnifici disputanti” protagonisti di campionati di dibattito, impegnati a mostrare la bellezza del ragionare e a far valere i propri argomenti a fronte di argomenti opposti”.

https://www.libreriauniversitaria.it/palestra-botta-risposta-formazione-dibattito/libro/9788833590677

Manuele De Conti – Matteo Giangrande, Debate.Pratica, teoria e pedagogia, Pearson, Milano, 2017

“Il Debate è un metodo educativo capace di rinnovare la didattica e la formazione degli studenti e futuri cittadini. Fondato sulla modalità di apprendimento cooperativo e in grado di istituire un’autentica relazione educativa tra discente e docente, il Debate sviluppa capacità quali il saper ricercare, argomentare, comunicare e pensare in modo critico, fondamentali per fronteggiare approcci persuasivi insidiosi e per promuovere l’autonomia di giudizio. Degli aspetti teorici e pedagogici nodali per guidare la preparazione ai dibattiti e la loro organizzazione, Debate. Pratica, teoria e pedagogia fornisce un chiaro ed esauriente quadro capace di trasmettere nozioni, procedure, esperienze e principi al fine d’agevolare la sempre maggior diffusione del confronto cognitivo e un’educazione e una formazione centrate sullo studente e sulla persona”.

https://www.pearson.it/opera/pearson/0-6596-debate

De Conti, Dibattito regolamentato. Manuale per docenti e studenti principianti e oratori, Guida, Napoli, 2015

“Il dibattito regolamentato è genericamente un confronto argomentativi su temi controversi di fronte a una giuria […] La crescente esigenza di nuove e più efficaci formule didattiche per educare e formare all’argomentazione e alla partecipazione attiva, ha condotto il dibattito regolamentato a rivestire, per le competenze sociali e di cittadinanza attiva, e per lo spirito critico, un ruolo fondamentale se non addirittura fondante anche in Italia. […] Per facilitare l’adozione di una così promettente pratica formativa, si è pensato di approntare questo manuale ad uso dei professori più avveduti e degli studenti più intraprendenti” (Dall’Introduzione)

http://www.guidaeditori.it/dibattito-regolamentato.html

Adelino Cattani e Manuele De Conti (a cura di), Didattica, dibattito, didattica, fallacie e altri campi dell’argomentazione, Loffredo – University Press (Suadela, 5), Napoli 2012

 

 

 

Adelino Cattani, Dibattito: doveri e diritti, regole e mosse, Loffredo – University Press (Suadela 4), Napoli 2012

 

 

Adelino Cattani (a cura di), Argomentare le proprie ragioni. Organizzare, condurre e valutare un dibattito, Loffredo – University Press (Suadela, 3), Napoli 2011

 

 

 

Adelino Cattani, Come dirlo? Parole giuste, parole belle, Loffredo – University Press (Suadela, 1), Napoli, 2008

 

“Possiamo dire cose giuste o cose sbagliate, bene o male. Solo una di queste quattro combinazioni possibili è pienamente felice: cose giuste dette bene. Questo è un libro sul parlare corretto e in maniera persuasiva, sapendo che non esiste il discorso perfetto, ma esistono sicuramente i discorsi sbagliati o inopportuni. Le parole più giuste sono quelle che illuminano il pensiero, sollecitano l’intuizione e scaldano il cuore. Chiarezza, sintesi e versatilità sono le tre qualità di un discorso efficace. Occorre essere chiari, ma senza essere banali e noiosi. Occorre essere concisi, per dire tanto in poche parole. Occorre essere versatili, cioè saper dirlo diversamente, perché è più facile seguire il filo di un bel narrare o ragionare. Il libro è dedicato a chi ama la magia della parola e teme la seduzione della retorica. Il potere del “come dirlo” sta proprio in una magica azione a distanza che si realizza in tre passi: le parole creano immagini, le immagini creano idee e le idee creano comportamenti.”

Nuova edizione: Libreria Universitaria, Padova, 2019

https://www.libreriauniversitaria.it/dirlo-parole-giuste-parole-belle/libro/9788833591001

 

Senofonte Nicolli e Adelino Cattani (a cura di), Palestra di botta e risposta. La disputa filosofica come formazione al dibattito nella scuola, Cleup, Padova, 2008

 

 

 

 

Adelino Cattani, Botta e risposta. L’arte della replica, Il Mulino, Bologna, 2001

“Usa dire che un buon litigio fa bene all’amore; l’autore di questo libro parte da un principio analogo applicato al pensiero: il dibattito, la tenzone delle opinioni rinsalda la capacità di ragionamento; dirsele di santa ragione fa bene alla comunità dei pensanti, e un buon pensiero è un pensiero litigarello. Cattani ha inteso con questa guida analizzare le strategie del discorso polemico e suggerire tecniche ed espedienti per uscire vincitori in un duello di parole”.

https://www.mulino.it/isbn/9788815079091#

Adelino Cattani, Discorsi ingannevoli. Argomenti per difendersi, attaccare, divertirsi, Edizioni GB, Padova, 1995, ed. rinnovata 2011

“Sapere se un argomento è accettabile o meno è è importante nella vita quotidiana e nelle discipline che vivono di soli ragionamenti. Ciò comporta l’individuazione delle circostanze e dei fattori, a volte complessi e mutevoli, da cui dipende la validità e la verità dei discorsi. Lo spirito di questo libro è quello sanamente spregiudicato della regola: chi sa tendere una trappola, sa meglio evitarla. La conoscenza degli inganni discorsivi risponde almeno a tre finalità: difensiva, per scoprirli, evitarli e replicarvi; offensiva, per servirsene quando non sono fallaci; ludica, per divertirsi quando sono giocosi”.

 

 

Font size
Colors